Bevanda tra le più consumate al mondo, il caffè è una miniera di benefici per la salute ed il benessere fisico, come dimostrato da innumerevoli studi scientifici.

Ricco di sostanze nutritive preziose per l’organismo, il caffè può essere considerato un vero e proprio alleato di benessere, a partire dal fatto che rappresenta la più grande fonte di antiossidanti nella dieta occidentale.

Secondo la letteratura scientifica, infatti, i bevitori di caffè ricaverebbero più antiossidanti da questa bevanda che non dall’insieme di frutta e verdura consumate giornalmente.

Ma i benefici del caffè non finiscono qui!

1. Migliora i livelli di energia e stimola alcune funzioni cerebrali

Grazie alla caffeina, ovvero la sostanza psicoattiva più conosciuta al mondo, il caffè può aiutare a sentirsi meno stanchi e ad aumentare così i livelli di energia.

Essendo in grado di bloccare l’azione di un neurotrasmettitoredall’azione inibitoria chiamato adenosina, la caffeina favorisce l’azione di altri neurotrasmettitori (la noradrenalina e la dopamina) dall’effetto energizzante.

Molti studi scientifici poi, dimostrano come il caffè sia in grado di stimolare alcune funzioni cerebrali tra cui la memoria, l’umore, l’attenzione, i tempi di reazione e le funzioni cognitive generali.

2. Contribuisce ad aumentare il metabolismo e a bruciare i grassi

Sapevi che la caffeina si trova in quasi tutti i prodotti dimagranti e brucia-grassi?

Come dimostrato da diversi studi, infatti, la caffeina è in grado di aumentare il tasso metabolico del 3-11%, effetti che potrebbero però risultare minori in coloro che bevono caffè da lungo tempo.

Essendo in grado di stimolare il sistema nervoso, poi, la caffeina può inoltre indurre l’invio di segnali alle cellule adipose affinché brucino le riserve di grasso.

3. Contiene innumerevoli sostanze nutritive

Il caffè è molto più che acqua tinta di nero. Basti pensare che una singola tazzina di caffè contiene:

vitamina B2, essenziale nei processi metabolici e per mantenere in buona salute il tessuto nervoso, la pelle e gli occhi;

vitamina B3, essenziale nel funzionamento del sistema nervoso;

vitamina B5 e manganese, elementi fondamentali nella trasformazione degli alimenti in energia;

potassio e magnesio, minerali importantissimi per alcune funzionalità dell’organismo, come la produzione di energia, la trasmissione degli impulsi nervosi e l’efficienza del sistema cardiocircolatorio.

4. Abbassa il rischio di diabete di tipo II

Il diabete di tipo 2 è la forma di diabete più diffusa al mondo (attualmente affligge circa 300 milioni di persone) ed è caratterizzata da elevati livelli di zucchero nel sangue. La causa di questa malattia cronica è un’alterazione della quantità o del funzionamento dell’insulina, ovvero di un ormone prodotto dal pancreas che disciplina l’ingresso del glucosio all’interno delle cellule.

Come dimostrato dalla letteratura scientifica, i bevitori di caffè incorrono in un rischio significativamente minore di sviluppare il diabete di tipo 2. Nello specifico, secondo una massiccia revisione che ha esaminato i dati di 18 ricerche, ad ogni tazza di caffè bevuta sarebbe associata una riduzione del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 pari al 7%.

5. Aiuta a prevenire Alzheimer e Parkinson

La malattia di Alzheimer e il morbo di Parkinson rappresentano le due malattie neurodegenerative più diffuse al mondo. In entrambi i casi non esiste una cura risolutiva, pertanto la prevenzione attraverso la cura dello stile di vita rappresenta certamente uno degli strumenti più efficaci ed importanti.

Secondo quanto riportato da diversi studi, anche il caffè può rappresentare uno strumento prezioso per la prevenzione, poiché contribuirebbe a ridurre fino al 65% il rischio di insorgenza dell’Alzheimer, e tra il 32% ed il 60% il rischio di morbo di Parkinson.

28Agosto
2019
  • 89
  • 0
Tags:
Category: Caffè, Caffeina, Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rating*

Iscriviti

Newsletter

Privacy Policy

it_ITItalian
it_ITItalian